laccata-bianca

Libreria laccata bianca: libreria componibile di qualità

Per molte persone la libreria laccata bianca è lo stereotipo delle librerie componibili classiche, un mobile d’arredamento senza tempo, sempre attuale. Lineare, squadrata e con una linea pulita a qualcuno può sembrare poco caratteristica tanto da pensare che una libreria componibile bianca sia uguale all’altra… Ovviamente questo non è vero e dal punto di vista tecnico le differenze non sono poche: scopriamole insieme.

Sono essenzialmente 3 gli elementi che distinguono le librerie laccate di pregio da mobili libreria di scarsa qualità: il materiale di base, il processo di laccatura della libreria e la ricerca cromatica. Le differenze tecniche di questi tre fattori giustificano proposte di arredamento assai diverse per qualità e prezzo.

Il materiale della libreria

Con grande senso di responsabilità alcune aziende hanno intrapreso percorsi industriali sostenibili, utilizzando materiali sempre più ecologici come gli ecopannelli e le vernici all’acqua. Qualcun altro si spinge oltre, usando solo vero legno certificato e materie prime di livello superiore, come il truciolare di puro pioppo bianco, per realizzare una libreria laccata bianca. Gli sforzi in campo ambientale necessitano di investimenti che elevano notevolmente la qualità ma anche i costi.

La laccatura della libreria

Il sistema di laccatura influisce su qualità e prezzo finale di una libreria laccata bianca. Perché si mantenga inalterata nel tempo, liscia e senza difetti anche a distanza di anni, è fondamentale che la laccatura della libreria avvenga su una superficie opportunamente trattata che ne favorisca il processo di stabilizzazione specialmente nel caso di laccature lucide su librerie bianche, dove anche le minime imperfezioni risultano molto evidenti.

Il trattamento di pre-laccatura consiste nella stesura di uno strato di finitura che isoli il materiale interno rispetto alla laccatura successiva: questo avviene con la posa di un foglio di pellicola nobilitata, o un foglio di vero legno in prodotti di maggiore qualità, che impiallaccia il cuore del pannello. Un esempio dell’ottimo livello di qualità di questo processo è la libreria laccata bianca Artik.

Il colore della libreria

Il tipo di finitura della laccatura, opaca, lucida o setificata (ovvero leggermente porosa, disponibile solo in offerte di alta gamma) influenza notevolmente la resa cromatica e la “temperatura” del bianco che può essere puro, solitamente più freddo, o più o meno “sporco” (più caldo e adatto ad ambienti accoglienti).
Dobbiamo valutare questo aspetto se vogliamo inserire una libreria laccata bianca in un arredamento già esistente poiché molto difficilmente mobili diversi, specialmente se bianchi, potranno avere esattamente lo stesso colore…
Non è facile orientarsi tra le tante opzioni disponibili nella scelta dell’arredamento: librerie moderne e mobili di qualità si distinguono per caratteristiche tecniche che non sempre risultano evidenti. Ecco perché è utile rivolgersi ad arredatori e professionisti del settore: gli arredatori di soloLibrerie sono a disposizione per maggiori informazioni sulle librerie laccate e per rispondere a tutte le domande in materia di arredo!